venerdì 4 giugno 2010

RUN 5.30


Quando un mese fa avevo preso il pettorale per partecipare alla Run 5.30 queste sono state le parole che avevo ricevuto a casa e dagli altri Pico: "Te sè mat", Ten sè mia apoost" "Eg voia" , "hai ancora la bolla che gira per la testa" ecc.
I profani si chiederanno il perchè...
La Run 5.30 è una corsa che parte dal parco Novi Sad a Modena e si sviluppa per 5,30 km per viali del centro citta', e fin qui niente di male.... Ma la partenza è alle 5,30 di mattina precise!!!
Effettivamente appena preso il pettorale avevo pensato anchio "Ma chi me lo fa fare, sei proprio matto", ma quando ho letto che il 18 maggio avevano già esaurito i 1000 pettorali mi sono rincuorato, pensando che allora non sono l'unico matto.
Questa mattina sveglia alle 4, colazione leggera, e parto da S.Antonio che ancora non si vede niente. Ci credete che fino a Bastiglia non ho incontrato una macchina?? E qui ricompare la vocina "ma chi te lo fa fare... sei matto"
Arrivato a Modena alle 5 si cominciano a vedere qualche macchina o gente a piedi che va verso il Novi Sad. Parcheggio e qui la sorpresa. In un silenzio totale di una città ancora a letto, sotto le tribune una miriade di persone (almeno 1500 ) che fa riscaldamento, streeching, saltella, fa filosso,in attesa del via. Roba da stropicciarsi gli occhi.
Faccio un po'di riscaldamento anchio, perchè i ponti di Calatrava hanno lasciato il segno... una piccola contrattura alla coscia, che mi impedisce di fare una falcata completa. Ma sono qui, e adesso non torno a casa...
Alle 5.30 precise il via. Una volta tanto senza gli anticipatori di partenze. Tutti dietro la linea di partenza. Forse bisogna anticipare le partenze a quest'ora....
La stampa c'era tutta, da Rispoli della Gazzetta, Italo e Teida a fare le foto, Antoine per TRC, Toprunner TV e addirittura una troupe di Sky a riprendere l'evento!!
Parto piano, in attesa di scaldare bene la gamba, ma oggi non c'è competizione. E' una festa..
Si percorrono i vialoni di Modena senza traffico e senza vigili. La gamba comincia a rispondere, si sta bene perchè fa fresco, risalgo il gruppo facendo l'ultimo km a 4min e 30 senza forzare, ma purtroppo è gia' finita... Eh si, sono solo 5,30 km. comunque fatti in 25 min niente male, considerando che sono mezzo zoppo...
All'arrivo ristoro e ritiro il premio: la maglietta della corsa, una confezione di duroni e un pezzetto di formaggio.
Me ne torno a casa, per niente stanco, pronto per fare la doccia, portare i bimbi a scuola ed andare a lavorare, ma con una domanda che ancora mi ronza nella testa: "Ma sono matto?"
Direi proprio di no!!!
Ciaoo

Andrea

7 commenti:

  1. ma va la che non sei matto!!!!
    c'era gente che è venuta da Milano partendo alle 2 di notte e alle 9:30 era al lavoro :P

    Hai proprio ragione: è stata una bella festa :)

    RispondiElimina
  2. Complimenti Andrea, sia per la voglia di svegliarsi all'alba, che per la prestazione. Ormai Carmine oltre che vedersela con la signora Silvana dovrà fare i conti anche con te.

    RispondiElimina
  3. Bella prova Andrea,
    in questa tua prestazione si vede proprio la voglia di correre,cio'che a me in questo periodo manca,complimenti ancora.

    RispondiElimina
  4. trancquillo Andrea, i matti di solito non vanno a correre.... scherzi a parte, complimenti per l'impegno. ciao ilenja

    RispondiElimina
  5. CREVALCORE TUTTO UN PROGRAMMA
    Ciao a tutti sono Angela,
    complimenti prima di tutto agli ultramaratoneti della 100 km e un pensiero speciale ad Andrea
    per l'impegno e la voglia di alzarsi così presto.
    Noi tribù di Quarantoli ieri pomeriggio siamo andati a Crevalcore aalla corsa presso la festa dell'Unità eravamo in 10 persone in più abbiamoo
    conosciuto un rtagazzo nuovo di carpi che si iscriverà nel gruppo.
    Partenza allucinante (io di solito nei percorsi lunghi parto un po prima ) ma non avevo mai visto partire la gente alle 7.00 quando la partenza ufficiale era alle 7.45 per fare 8 km
    uno sfifo,altra pecca neanche un ristoro lungo il percorso ci siamo seccati per benino
    all'arrivo solo acqua e te basta altro chè ristori mantovani percorso così così la parte che sviluppava in mezzo al paese non c'era male ma i caradoni c'era l'erba tagliata lasciata li per le storte alle caviglie....e ovvio neanche una freccia dove ti porta il caradone.....
    unica nota positiva eravamo in 10 siamo riusciti a portare a casa il premio di gruppo un orologio da parete speriamo domenica a Carpi vada un po meglio almeno come organizzazione.
    Io domenica 13 farò la maratona in staffetta a Suviana per chi non corre come mio marito si propone una pedalata in MTB meta Lago Scaffaiolo vedi Lizzano in Belvedere circa 30+30KM
    alle prossime corse ciao
    Angela

    RispondiElimina
  6. Roberto Bianchi10 giugno 2010 19:31

    Ciao, sono Poppi, l'organizzatore di Piandelagotti mi ha contattato chiedendomi di fargli avere il prima possibile una lista con i Picorunners che desiderano partecipare. Per problemi organizzativi prima facciamo meglio è.Chi è interessato me lo faccia sapere.

    RispondiElimina
  7. Mi sono già iscritto ho una lite in sospeso con il toro di capanna tassoni............che è ancora alla mia ricerca!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina